JobsFactory400x400.jpg

Fondazione Jobs Factory

Robustezza, analisi e progettazione di

strutture soggette ad azioni estreme (FAD COVID)

data e orario da definire

6 CFP per tutti gli ingegneri d’Italia

Seminario di aggiornamento professionale

Per finalizzare l'iscrizione al corso procedere col bonifico

Quindi vi verrà inviato il link via mail per accedere e verrete eventualmente contattati

per ulteriori dettagli

 

Quota di iscrizione: 150€ + IVA 22% da versare sul conto

della Fondazione Jobs Factory

IBAN: IT73M0311111300000000060070 - causale: cognome, nome e titolo del corso

 

Per informazioni: corsi@eucentre.it

tel. 0382.5169833

Eventi in programma

Coordinatore del seminario: Prof. Fulvio Parisi

Docenti: Prof. Fulvio Parisi, Emanuele Brunesi

Modulo 1 – data e orario da definire

 

14.00 – 16.00 - Prof. Fulvio Parisi

  • Tipologie di eventi estremi sulle costruzioni (naturali o antropici, singoli o a cascata, etc.)

  • Definizioni e tipologie di collasso progressivo e collasso sproporzionato

  • Definizioni e misure di robustezza strutturale

  • Metodi diretti e indiretti per la progettazione di strutture robuste

  • Criteri e regole di analisi e progettazione contenuti in norme e linee guida, sia nazionali che internazionali.

16.00 – 18.00 - Prof. Fulvio Parisi

  • Modellazione delle azioni estreme (impatti, esplosioni, frane, etc.)

  • Modellazione dei carichi gravitazionali in situazioni di progetto accidentali (o eccezionali)

  • Meccanismi resistenti di elementi e sistemi strutturali sottoposti ad azioni estreme

  • Non linearità meccaniche e geometriche del comportamento strutturale

  • Modelli di capacità avanzati e semplificati.

Modulo 2 – data e orario da definire

 14.00 – 16.00 - Prof. Fulvio Parisi

  • Metodi di analisi della risposta strutturale

  • Eventi prevedibili ed eventi imprevedibili

  • Metodi deterministici

  • Analisi di scenario e metodi probabilistici

  • Approcci basati sulle conseguenze

  • Classi di conseguenza

  • Definizione e metodi di valutazione del rischio di collasso progressivo per eventi singoli o multipli

  • Progettazione prestazionale multi-livello

  • Strategie di mitigazione del rischio

  • Connessione tra robustezza strutturale e resilienza dei centri urbani

  • Robustezza dei ponti

16.00 – 18.00 - Dr. Emanuele Brunesi

  • Applicazioni su strutture soggette ad azioni estreme attraverso differenti modelli strutturali, metodi di analisi della risposta strutturale e codici di calcolo.

  • I casi studio presentati saranno incentrati su differenti aspetti relativi alla modellazione di strutture con varie tecnologie costruttive quali ad esempio cemento armato, gettato in opera e prefabbricato, soluzioni miste/composte, acciaio.

Obiettivi formativi

Le costruzioni sono sempre più spesso sottoposte ad azioni estreme prodotte da eventi naturali (quali frane, alluvioni e uragani) ed antropici (quali urti ed esplosioni) con conseguenze catastro­fiche in termini di vittime, perdite economiche, interruzioni dei servizi di pubblica utilità e sospen­sioni della produzione industriale. Tipicamente, le azioni estreme vengono contemplate dai mo­derni codici normativi come azioni accidentali (o eccezionali); per esse è stato introdotto un re­quisito prestazionale denominato robustezza strutturale, che va ad aggiungersi a quelli da sod­disfare nei confronti delle azioni ordinarie che possono produrre il raggiungimento degli stati limite di esercizio e ultimi.

 

Le stesse Norme Tecniche per le Costruzioni stabiliscono che la strut­tura debba possedere un adeguato livello di robustezza, inteso come capacità di evitare danni sproporzionati rispetto all'entità delle azioni. Il requisito di robustezza strutturale diviene, infine, particolarmente importante e stringente nel caso di strutture critiche (in relazione alle conseguenze del loro collasso) o strategiche nei riguardi della Protezione Civile.

Il seminario si propone di fornire gli elementi essenziali per la valutazione della robustezza strutturale, con particolare riferimento ad azioni estreme quali frane, urti ed esplosioni.

Se ha problemi tecnici ci contatti al: 3388580597 oppure al 3939386302 oppure ancora allo 0381091180 per ricevere assistenza telefonica

 

Per domande, dubbio o richiesta contatti scriva pure a:

info@h25fad.it

 

le risponderemo a brevissimo

Con la consulenza di 



www.h25.it

mob. +39 338 85 80 597 - phone +39 393 938 63 02
skype tomsharpe1
info@h25.it