Rinforzo e consolidamento strutturale

per la messa in sicurezza di edifici

e capannoni industriali prefabbricati in C.A.

3 CFP ingegneri (convegno)

3 CFP geometri

 

Come previsto dai rispettivi regolamenti nazionali i C.F.P. (Crediti Formativi Professionali) verranno erogati a tutti gli ingegneri, agli architetti, pianificatori, paesaggisti, conservatori e ai geometri e geometri laureati di tutta Italia e che parteciperanno al 100% del webinar

 

3 CFP architetti in autocertificazione

Tratto dalle Linee Guida 2020 emanate dal Consiglio Nazionale Architetti PPC, punto 6.7 - Validazione su richiesta dell’iscritto dell’attività formativa non organizzata dal sistema ordinistico. Gli iscritti provvedono direttamente nella propria anagrafe formativa, a richiedere al proprio Ordine, attraverso  autocertificazione sulla piattaforma telematica, i CFP relativi alla partecipazione alle seguenti attività/eventi  formativi:

corsi o seminari organizzati e accreditati da altri Ordini e Collegi sul territorio nazionale (ad esempio l’Ordine degli Ingegneri, il Collegio dei Geometri, ecc.), solo nel caso in cui non sia stato richiesto preventivo  accreditamento secondo quanto previsto al punto 6.1. presso l’Ordine territoriale competente.

In tali casi dovrà essere presentato apposito attestato di frequenza indicante la durata e la tipologia dell’evento  ai fini dell’attribuzione dei CFP ai sensi delle presenti Linee Guida e dovrà essere garantito adeguato sistema di  rilevamento delle presenze. Per tali attività gli iscritti possono richiedere il riconoscimento dei CFP attraverso autocertificazione sulla piattaforma telematica e l’Ordine territoriale attribuisce all’evento sostenuto il relativo credito formativo in conformità alle presenti Linee Guida.

Non ci sono eventi in programma

Programma

Messa in sicurezza dei capannoni industriali tra D. Lgs. 81/2008 e Sismabonus
Capannoni industriali ed eventi sismici: analisi delle criticità ricorrenti

La stabilità dei luoghi di lavoro: obblighi di legge

Valutazione del rischio sismico secondo il D.Lgs. 81/2008

La Classificazione di rischio sismico degli edifici secondo il D.M. 58/2017

Valutazione con il metodo convenzionale e con il metodo semplificato

Asseverazione della classe di rischio sismico da parte del progettista

Esempi di interventi ricorrenti per la messa in sicurezza di capannoni ed edifici produttivi

Precisazioni sul rischio sismico tra D.M. 58/2017 e D.Lgs. 81/2008

Relatore: ing. Nicola Mordà

 

Dispositivi antisismici marcati CE per capannoni industriali prefabbricati in cemento armato

Modalità applicative - Sistema Stabilflex ®
Agibilità

Dispositivi

Configurazione

Esempi

Relatrice: ing. Isabella Magrini

 

Dibattito e conclusione

Obiettivi: il primo docente partirà dall’analisi del territorio, dove le strutture industriali presenti sono circa 325.000 (dati CRESME), per poi analizzare i problemi più stringenti e i casi più comuni, legati ad un patrimonio edilizio che per 1/3 è stato realizzato prima del 1971. Perché l’obiettivo del webinar è quello di fornire ai discenti gli strumenti cognitivi per analizzare le necessità, individuare le responsabilità e proporre gli interventi indispensabili alla messa in sicurezza degli edifici, sfruttando le detrazioni e i vantaggi fiscali, raggiungibili grazie al Sismabonus. Il secondo relatore proporrà invece le soluzioni adeguate per il rinforzo strutturale.

Sei hai bisogno di maggiori informazioni inviaci una mail cliccando qui sotto

Segreteria organizzativa



www.h25.it

mob. +39 338 85 80 597 - phone +39 393 938 63 02
skype tomsharpe1
info@h25.it